to top

5 smiles

bild copia 4

The ugly duckling became a beautiful swan with this chic Hermès scarf… pic@Amica

The pink camera made it back home, thanks!!! 🙂

Also this year I’ll be in the first row of the Bimbimbici bicycle national day!

Reading Open by Andre Agassi. Swell even if you’re not into tennis, he actually hated it…

Orange Lipstick. Inspired.

Enjoy your week! love.fili

  • Nina

    Welcome back home camera! Tutto è bene quel che comincia bene!

    Hermes è sempre una garanzia..oggi provo , vediamo se mi trasmormo in cigno anch’io 😉

    Buon lunedì

    30 January 2012 at 11:36 Reply
  • Natalia

    In questa giornata brutta e piovosa già è difficile trovare un sorriso, 5 sorrisi, che bel regalo stamattina! Bellissimo cigno superchic, auguri per il ritorno della pink camera! 🙂 Orange Lipstick, vitamina C, è CHANEL? Buona settimana! 🙂

    30 January 2012 at 12:11 Reply
    • Letizia

      Eccomi! Ero alle prese con una traduzione tecnica dallo spagnolo all’inglese (piuttosto noiosa :(, per non dire peggio), ma ora sono qui a reclamare la mia dose di colori e sorrisi quotidiani, prima che qualcuno o qualcosa rovini la giornata… 😉
      Sono proprio felice che la Cybershot sia tornata a casetta sana e salva, bisogna festeggiare il ritorno della figliola prodiga com’è giusto che si rispetti! Siete stati davvero fortunati a perderla nel posto giusto! 😀
      La foto per Hermès è troppo carina! Dobbiamo aspettarci qualche altro animaletto chic nella nuova campagna? 😉
      Congratulazioni, Mamma-Bimbimbici 2 alla riscossa!
      Buona settimana a tutte!
      Lety

      P.S. Ciao, Robi… o dovrei dire Puffo criticone?! 🙂

      30 January 2012 at 13:11 Reply
      • DB

        Cara Letizia,
        la traduzione é andata bene ? Era tecnica perché ? tecnica de che ? Potrai rispondere “e a te che te frega ?”, ma questo genere di cose mi incuriosice.

        Altra curiosità: in uno dei tuoi commenti dei giorni scorsi credo di aver letto che c’é un blog di CTCF o un forum o qualcosa di ‘social’. Io non ho capito dov’é. Se me lo dici mi fai una cortesia. Così quando ho da dire qualche cosaccia sulla trasmissione la metto lì.

        Stammi bene.

        DB

        30 January 2012 at 21:15 Reply
        • Letizia

          Caro DB,
          tutto ok con la traduzione (grazie del pensiero!), dovevo tradurre la descrizione di un macchinario da inserire in un’offerta, ma niente di entusiasmante, specialmente per la terminologia usata.
          Per quanto riguarda la tua seconda domanda, non esiste un blog di CTCF, esiste il sito vero e proprio, o altrimenti una pagina su Facebook, come potrai vedere nella home page del sito. Quindi puoi decidere tu dove vorrai scrivere le tue cosacce! 😉
          Un abbraccio, e… statt’ buon’! (spero di averlo scritto bene)
          L.

          30 January 2012 at 21:40 Reply
          • DB

            Cara,
            l’hai scritto benissimo. Del resto sei un’abile traduttice e sai quanto é importante la precisione del linguaggio.
            Grazie delle informazioni. Vado a vedere su FB. Le ultime puntate di CTCF non le ho viste e non so quante altre genuflessioni ci sono state, ma mi tengo pronto…. temo che l’occasione non mancherà anche ad un telespettatore saltuario come me.

            A Roma fa un freddo di pazzi. Dalle parti tue ? E il terremoto, tutt’a ppost’ ?

            DB

            30 January 2012 at 21:55
      • Letizia

        D.K. è bella COMUNQUE! 😉 La tonalità arancione che porta starà bene a voi bionde, ma a me non fa impazzire, a parte il fatto che io non mi ci vedrei proprio… della linea Color Riche preferisco tanti altri colori, tra cui il 361 e il 461, che uso attualmente. Ma io non faccio testo, visto che sono una L’Oréal-addicted da sempre…
        Buona serata a tutte, amiche… perché VOI valete! 😉

        30 January 2012 at 20:11 Reply
        • Gaia

          Io proprio ieri ho comprato il 214 e devo dire che mi piace… giovedì in aeroporto andrò a vedere il 361 e il 461.
          Guardando le foto la prima cosa che ho pensato è stata: ma che capelli aveva Agassi???!!! Ho letto la recensione del libro e mi sembra interessante: questo suo odio per il tennis, il rapporto con il padre.. è proprio vero che non tutto è come sembra. Dietro ad una storia di successo, si nascondono mille difficoltà. Ho appena finito di leggere Acciaio di Silvia Avvalone. Mi è piaciuto molto, certo una realtà difficile ed una storia toccante… per questo ci voglioni i 5 sorrisi al lunedì!

          30 January 2012 at 22:30 Reply
          • Letizia

            Di nuovo in partenza? O vai a trovare il tuo maritino in trasferta?!
            Beh, questa foto di Agassi non gli rende decisamente giustizia, qui era nel suo periodo più tamarro, poi ha iniziato pian piano a perdere i capelli… chissà se lui rimpiange quella sua “fase tricologica”… 😉
            Non so se ti piaceranno i rossetti che ho menzionato, il 461 è rosso scarlatto, mentre il 361 è un bel ciclamino/bordeaux un po’ perlescente… magari non sono le tue tonalità preferite…
            Baci,
            Lety

            30 January 2012 at 22:42
          • Gaia

            magari… tra l’altro dov’è mio marito ci sono almeno 20 gradi…

            30 January 2012 at 23:06
  • laura

    ciao fil e ciao a tutti/e
    bellissima la prima foto!! potreste tu e Stella concedere i vostri criceti a hermes per la nuova pubblicità! secondo me si presterebbero benissimo!! 😉
    sono molto felice vi sia ritornata a casa la macchina fotografica ( uguale alla mia)!!! 😉
    quel rossetto è pazzesco!!! LO VOGLIO!! ci dici numero e marca perpiacere?? 😉
    grazie mille!

    ps: ti e’ arrivata la sorpresa? sono un po’ preoccupata! 🙁

    kiss

    30 January 2012 at 14:19 Reply
  • naty

    Oggi ,giorno lieto “per il ritorno a casa” della cybershot ,il cigno sfoggia Hermes,ma devo dire che una talpa nera è entrata nel mio planet.ha divelto tutto…il giardino cosa fare?in compenso ,nonostante tutto,pettirossi circolano sul davanzale già alle sette del mattino ,pare Primavera per questi piccoli animaletti,e dopo avervi raccontato di ospiti -graditi e sgraditi vi auguro un felice giorno ,che tutto ciò che di bello vedete e desiderate sia vostro care amiche del Planefil,ciao naty

    30 January 2012 at 14:46 Reply
  • Costanza Saglio

    Ciao Fili! ti scrivo per dirti che sul mio blog c’è una piccola sorpresa per te: ho deciso di conferirti il Versatile Blogger Award!! E’ una piccola cosa, si tratta più che altro di una catena di sant’Antonio che non pretendo tu segua, ma credo solo tu ti meriti il titolo!! Puoi vederlo qui: http://www.thetraveleater.com/2012/01/i-can-get-satisfaction-2-awards-and-2.html Spero che ti faccia piacere!!

    30 January 2012 at 16:03 Reply
  • maria grazia

    bene, tutte cose belle, positive e leggere…. buona settimana a tutte!
    p.s: laura, tifo per i porcellini d’india con foularino di hermes, la classe è classe 🙂
    maria grazia

    30 January 2012 at 16:28 Reply
    • laura

      grande Maria Grazia 😉 sarebbero troppo divertenti! 😉

      30 January 2012 at 17:33 Reply
  • Cristina

    Quoto tutti i sorrisi e aggiungo il mio dopo aver giocato sulla neve stamani con il pupo!!! Sono tornata bimba anch’io!! Il lipstick mi ispira parecchio, Agassi non so se lo leggerò ma dopo una settimana dai miei genitori, sono tornata poco fa a casa e ho trovato un pacco di libri, compreso Jodorowsky..consigliato proprio qui sul Planet! Non vedo l’ora di entrare in intimità con lui questa sera al calduccio nel mio lettino! Bisous*

    30 January 2012 at 18:07 Reply
  • Roberta

    5 buoni motivi per NON sorridere oggi:
    – è lunedì;
    – c’è un freddo polare;
    – mio figlio ha l’influenza;
    – mio marito starà 15 gg. lontano per lavoro;
    – in ufficio, solo clienti noiosi.
    Poi, ritorno a casa e:
    – leggo questo post pieno di energia;
    – scambio qualche battuta con Nina (e, Lety, tu puoi chiamarmi anche Brontolo!);
    – ricevo un regalo stupendo (grazie ancora tesoro, sei una forza);
    – leggo un po’ di favole a mio figlio;
    – parlo al telefono con un’amica.
    Ed allora, capisco che anche le giornate partite nel modo peggiore, possono riservarti qualche sorpresa e grandi sorrisi, se ci credi!
    Grazie Fili e grazie ragazze per ricordarmelo sempre. Robi.

    30 January 2012 at 18:37 Reply
    • naty

      Roby ,ciao, brontolo..ma no!!!,sei sempre cosi chiara nelle tue risposte.,direi che devi aggiungere i anche il mio di sorriso…ciao ,buona serata,naty

      30 January 2012 at 19:06 Reply
    • Natalia

      Ciao, Roberta! Anche mio figlio ha l’influenza, purtroppo… Ma sta passando, per fortuna dura poco! Proprio vero, che anche le giornate peggiori possono regalarci qualche sorriso! Remember to smile! 🙂

      30 January 2012 at 19:39 Reply
      • Roberta

        @Naty: grazie per il tuo sorriso, il titolo di Miss Dolcezza del blog te lo meriti sempre di più!
        @Natalia: buona guarigione per il tuo bambino, il mio ha pure una tosse…assordante!
        @Laura: che bella la tua idea di istituzionalizzare il post dei sorrisi!

        30 January 2012 at 21:58 Reply
  • Laura L

    Ciao a tutte/i, sarebbe carino avere questo post ogni lunedì mattina con 5 sorrisi (e anche di più, perché no!) ogni volta diversi!

    Buona settimana!
    Bacioni
    Laura

    30 January 2012 at 18:44 Reply
  • veraB'

    Mi collego solo ora, e nonostante la giornata sia per la maggior parte già trascorsa, prendo questi cinque sorrisi e li spalmo anche sulle cose NO già passate per reinterpretare e trasformare tutto in modo migliore…
    e poi il nr. 5 è il mio numero preferito, pertanto serata sicuramente positiva…
    grazie Fili un bacio a tutte/i
    veraB’

    30 January 2012 at 20:19 Reply
  • Letizia

    Caro DB,
    se vuoi rivedere puntate intere o i singoli ospiti (quelli che t’interessano maggiormente, s’intende), ti conviene farlo direttamente sul sito, che sicuramente è meno incasinato di FB. Poi, eventualmente, sceglierai tu quali video commentare su FB…
    Dalle mie parti c’è un “freschino” non indifferente e si attende la neve da qui a poco… ma piuttosto che rivivere il ballo di San Vito della settimana scorsa, forse preferirei una tormenta… per il momento tutto tace, ma bisogna stare all’occhio… fidarsi è bene, non fidarsi è meglio! 😉
    Buona continuazione di serata,
    L.

    30 January 2012 at 22:19 Reply
    • DB

      Ti confermo che i terremoti sono dei grandi rompipalle. Nel senso che si ripetono -spesso con intensità decrescente- per lungo tempo. A Napoli abbiamo avuto il bradisismo, un fenomeno specifico nell’area flegrea che ci ha fatto ballare la tarantella per anni. Si era arrivati al punto di non andare più a cinema o a teatro o nelle sale da concerto perché nelle grandi strutture il fenomeno ondulatorio si avvertiva molto.
      Non se ne poteva più. Però, per fortuna, danni gravi niente o quasi.
      Mi auguro che non vi attenda la stessa tarantella prolungata.

      DB

      30 January 2012 at 22:38 Reply
      • Letizia

        Uh, Maronna mia, che brutta cosa! 😉

        30 January 2012 at 22:46 Reply
      • Gaia

        Mi ricordo del bradisismo a Pozzuoli… rione terra, il tempio di Serapide..

        30 January 2012 at 22:52 Reply
        • DB

          A proposito di Maronne (ne abbiamo svariate che da sempre vanno fortissimo: Pompei, dell’Arco, Montevergine, della Neve, di Piedigrotta e altre minori) é inutile dire quanti culti sono fioriti in quegli anni di terremoti e bradisismi.

          Brava Gaia, l’area più colpita era Pozzuoli che é -di fatto- un quartiere di Napoli, a nord. Il Rione Terra é stato recuperato quasi interamente ed é fantastico. Il Tempio di Serapide é stato valorizzato con giardini tutt’intorno e illuminazione notturna. Adesso ci si va a cena, d’estate.

          DB

          30 January 2012 at 23:22 Reply
  • Gaia

    dev’essere bellissimo allora cenare lì… ricordo la storia dei molluschi sulle colonne che indicano dove fosse il mare prima. E ricordo una cena in un ristorante.. non lontano, ecco.. da Fefè a Bacoli

    30 January 2012 at 23:29 Reply
  • DB

    Conosci Fefè ? Bene….
    L’area flegrea resta molto bella, nonostante l’abuso del territorio che c’é stato. Il posto dove vado più volentieri a cena é proprio Bacoli, ma un’altro che si chiama Garibaldi, nella piccola marina che é accanto a quella principale.

    Adesso, di fianco al Tempio di Serapide c’é un vialetto chiuso al traffico con tre o quattro trattorie carine. D’estate é molto piacevole stare lì.
    In generale, Pozzuoli é milgliorata negli ultimi anni. Forse ci sono troppi bar o ristoranti….ma proprio se si vuole fare i difficili.

    DB

    30 January 2012 at 23:39 Reply
  • DB

    Qualcuno ha detto che Napoli é l’unica città orientale senza un quartiere occidentale. Non ci offendiamo perché é vero e forse é meglio che é così.
    Può accadere di tutto, nel bene e nel male, da un momento all’altro, e questo insegna molte cose. E’ tutto molto mescolato, non c’é una gran differenza tra borghesi (o aristocratici) e sottoproletari dei vicoli o delle sterminate periferie. Non c’é una vera frattura sociale e non c’é una omologazione assoluta dei gusti e degli stili di vita.
    Resta il fatto che questa é stata una grande capitale europea fino a metà del diciannovesimo secolo e che ha una storia di circa 2500 anni ‘visibili’. Te ne accorgi ad ogni passo nella città e ad ogni parola dei napoletani.
    Credo che per conoscere e forse capire un po’ l’Italia -io non ci sono ancora riuscito nonostante l’impegno- é indispensabile fare un ‘Gran tour’ del nostro Mezzogiorno. Tappe obbligate che tuttavia non ne escludono altre: Napoli, Palermo, Catania, Siracusa e Lecce. Lo consiglio a tutte Voi, italiane e straniere.

    L’episodio che racconta Filippa é del tutto ordinario. A Napoli sappiamo tutti che rispettare un senso di marcia non sempre ha senso. Anche i semafori hanno variazioni cromatiche. Il rosso non é sempre rosso, rosso. E allora, se va, va.
    Tutto sommato, io credo che l’unico grosso guaio nostro é che -per un motivo o per l’altro- qui finisce sempre la pellicola e il film viene male o non viene affatto.

    DB

    31 January 2012 at 10:01 Reply
  • Alessandro

    La biografia di Agassi l’ho letta la scorsa estate, e un libro veramente bello, sei sei appassionato di tennis e lo hai seguito e’ ancora piu’ bello.

    Filippa ti do un consiglio: quando lo leggi tieni a portata di mano l’ Ipad di Mr D, e quando arrivi nei capitolo dove racconta di tornei o di interviste, cercali su youtube.
    Cosi’ ti godi particolari delle partite che altrimenti non potevi capire

    buona lettura

    2 February 2012 at 22:59 Reply

Post a Reply to naty Cancel Reply