to top

#werunmilano

Immagine 1

A dire la verità, l’avevo esclusa. Dico, avevo escluso la possibilità di poter partecipare alla Nike Women’s 1okm Milano ieri sera, per causa di un raffreddore esploso con il mal di gola lunedì. Prendo sul serio i segnali del nostro fisico, se stai male, se hai un’infezione in corso, dovresti stare a riposo e non fare attività fisica. Ma…ieri mi sono sentita un pochino meglio, quindi ho iniziato a “prepararmi” con un pranzo ricco, ho bevuto tanti liquidi, sale e minerali e con uno snack di frutta secca ero già in strada verso la partenza. “Vado a salutare tutti, dai, poi magari cammino un pezzo…” Seee…l’energia di 8000 ragazze, tutte con la tshirt ufficiale color salmone di quest’anno, tutte con un sorriso magnifico, tutte pronte a sfidare il caldo, mi hanno convinta a provare, almeno un pezzo. Eh, il caldo… La macchina ha segnalato 38 gradi verso le 18…percezione 40. Come si fa a correre con 40 gradi? Per una svedese poi, senza valvola di sfogo (eh, non so, accumulo tutto nella testa, divento rosso come un pomodoro e se non butto l’acqua addosso al fuoco, collasso…devo fare un tagliando e capire, mi sa…)

Andate in prima fila per la partenza” era l’istruzione del #teamvitasnella. Partire in prima fila vuol dire avere subito dietro i corridori più forti, quelli che corrono con un passo da ghepardo, quelli che quando tu ti fermi al ristoro del quinto km (finalmente c’era un po’ di tregua), loro sono già praticamente a casa. Aiuto.

Tre, due, uno…viaaaa…io con il telefono a riprendere. Io e la mia amica, la mia eroina che mi ha trascinata fino alla fine, Virna, abbiamo quasi subito rallentato il passo per non rischiare il tracollo al secondo km. Al quarto, subito dopo il Duomo, in Via Dante, caldo infernale, ho pensato di rubare qualsiasi bibita di un qualsiasi ospite in un qualsiasi bar lungo la strada e già vedevo le rubriche del giorno dopo “Lagerback inseguita da turista tedesca in Via Dante per averle scippato la birra”.  Bad idea. Ho aspettato con dolore il ristoro, il passo sempre più lento, la faccia sempre più rossa. Acqua in testa, bottiglia in mano per rifare il gesto ogni due minuti e via per gli ultimi 5km.

Il Parco Sempione ha offerto un clima leggermente più fresco ed entrare a fare il giro dell’Arena illuminata mi ha tirato su di morale. Il resto non so, passo dopo passo, parole incoraggianti dalla mia amica che non ha mai lasciato il mio fianco, l’idea della Piazza Gae Aulenti sempre più vicina…mi ha spinta a continuare, nonostante sentivo brividi di freddo nell’ultimo km (non è un buon segnale…) e all’improvviso, senza nemmeno renderci conto, eravamo al traguardo (nel frattempo era crollato il gonfiabile che segnalava la fine della corsa). Stremata, rossa, sudata…ma felice, orgogliosa di aver finita una cosa che pensavo impossibile nelle mie condizioni.

Ringrazio di cuore Virna, senza di lei non sarebbe stato possibile, smack! Grazie a Acqua Vitasnella per l’invito e a tutte le ragazze coraggiose che, come noi, hanno avuto la forza di sfidare il caldo pazzesco di questa serata milanese di giugno 2015. We did it, Yes We can! 🙂

(eh, il tempo… 1h10min, una lumaca, ma non importa, sono strafelice!) Enjoy the video, home made of course! love. fili

si, oggi ho pagato il prezzo…KO tutto il giorno. Ma si…it was worth it! 🙂

Immagine 2Immagine 1

Immagine 4 Immagine 3 Immagine 2 Immagine 1 Immagine

  • PuroNanoVergine

    Ma quale lumaca!
    1 ora e 10 saranno, occhio e croce, 9 km all’ora come velocità.
    Col caldo e non stando bene sei stata grandissima (molti non avrebbero
    neppure partecipato).

    Yes, you can 🙂

    6 June 2015 at 23:40 Reply
  • Cinzia

    complimenti di cuore! E brave anche a tutte le partecipanti!!!
    Baci!

    6 June 2015 at 23:51 Reply
  • Letizia

    Evvvaaaiii! Grande, grandissima Fili!
    Gran bel reportage, soprattutto nel racconto… ce l’hai fatta, sì!, e direi anche alla grande, considerando lo stato in cui eri…
    Anch’io ho sfidato il caldo infernale in un sabato di giugno, ma ne valeva davvero la pena, per un Planetfil (purtroppo senza Fil!) Day da Manupia… ricordando il primo, indimenticabile P.D. di 3 anni fa… 🙂
    Baci e buon recupero!

    P.S. Aiutooo! Qualcuno ci salvi da questo maledetto spam!!! Non se ne può piùùùùù! 🙁

    7 June 2015 at 01:13 Reply
      • PuroNanoAntiSpam

        Filippa,
        se il tuo blog usa (come credo) wordpress come piattaforma
        prova a seguire i consigli di questo sito:

        http://www.unsitoweb.it/bloccare-i-commenti-spam-su-wordpress.html

        sembra relativamente semplice (devi installare un plugin che
        “confonde” gli spammer).

        Se provi a farlo e hai qualche problema sono a disposizione
        (purtroppo il blog di PNV è su Blogger, non posso provarlo
        direttamente sulla mia pelle per vedere se il plugin è di facile
        installazione, come promette il link, ed efficace).

        7 June 2015 at 14:10 Reply
  • Marica

    Complimenti a tutte siete state bravissimeeeeeeee!!!!!!io il tuo tempo ancora me lo sogno ………

    Baci ,buon recupero e buona giornata ….speriamo un po’meno afosa !

    7 June 2015 at 06:40 Reply
  • Osvalda

    Brava anche inFILenzata …anche io tempo simile ma già contenta di averla finita. Comunque all’arena avrebbero potuto docciarci

    7 June 2015 at 10:31 Reply
  • naty

    Sei sempre FORTE!!!
    Ho visto una gazzella ,non una lumaca,
    complimenti,e un abbraccio cara fili!!!
    naty

    7 June 2015 at 11:21 Reply
  • Laura C

    Fili e Virna e le altre, siete grandi!! A correre tanti km con quel caldo soffocante, in più tu Filipa che non stavi tanto bene… guarda sei proprio un esempio a seguire!
    Un abbraccio forte!

    7 June 2015 at 12:12 Reply
  • simoseri65

    C’ero anch’io, Filippa…
    È stato bellissimo!

    7 June 2015 at 14:38 Reply
  • SILVIA.S

    GRANDISSIMA FIL!!
    proud of you!! 🙂
    Ci alleneremo insieme this summer!
    un kiss sy

    8 June 2015 at 16:07 Reply
  • veraB'

    Ciao Filiiiii, quanto avrei voluto esserci, non hai idea di quanto ti ho pensata !!!
    La descrizione di quel che è stata la tua Nike Women’s mi è capitato di provarla, ricordo benissimo quando, lo scorso anno che per coincidenza era il 5 giugno 😉

    Comunque l’adrenalina, l’energia e la voglia d’arrivare in fondo è meravigliosa e per quanto mi riguarda, anche se non è la maratona di NY, l’emozione di una lacrima all’arrivo non manca mai !

    Grandissima Fili, davvero !!!
    Adesso non perdere il passo e tieniti allenata, ti faccio una proposta in pubblico:
    “il mio sogno per il prossimo anno sarebbe la Cortina-Dobiacco, ci stai anche tu ?”

    Un bacio
    notte a tutti

    8 June 2015 at 23:22 Reply
  • francesca

    complimenti a tutte!! siete bellissime e bravissime :))

    10 June 2015 at 19:04 Reply

Leave a Comment