to top
  • Laura L

    Questa e’ tuta un’altra cosa!!!
    Belli anche gli orecchini.
    Baci. Laura

    29 dicembre 2013 at 22:54 Rispondi
  • Claudia Oliveri

    Le tute sono sempre state la mia passione …peccato che la mia altezza non sia in sintonia con i miei sogni …
    Tu stai benissimo!
    Baci!

    29 dicembre 2013 at 23:13 Rispondi
  • PuroNanoVergine

    Domani sera su Rai5 danno la commedia:

    QUARANTA MA NON LI DIMOSTRA

    con Titina de Filippo

    ideale antenata della nostra:

    Tutina de Filippa ūüôā

    29 dicembre 2013 at 23:20 Rispondi
      • PuroNanoVergine

        Su Titina (che io conosco solo di fama) di sicuro DB può illuminarci
        (sempre che stia leggendo).

        Buona notte
        Moreno

        29 dicembre 2013 at 23:30 Rispondi
        • DB

          Caro PNV,
          ho trovato questo bel documentario Rai che non conoscevo e mi sono illuminato da me.
          Spero che l’illuminazione si diffonda a tutti.
          http://www.youtube.com/watch?v=20sKkdZI3ZM

          Ho visto che in TV c’√® questa commedia scritta da Peppino e Titina. Non la conosco e cercher√≤ di vederla. Confesso che ho perplessit√† su Peppino commediografo, mentre trovo sublime il Peppino attore e ‘improvvisatore’ (quello che ha fatto insieme a Tot√≤, ad esempio, √® quasi tutto improvvisato). Per√≤, stasera un tentativo di superare le perplessit√† lo faccio volentieri.

          Cari saluti,
          DB

          30 dicembre 2013 at 10:55 Rispondi
          • PuroNanoVergine

            DB,
            grazie del link (lo guarderò).

            Ieri mattina ho acceso la tv (era prestissimo, poco dopo le 7)
            e stavano dando il film di Turturro da te segnalato.
            Ne ho visto alcuni minuti e in effetti era interessante
            (nei pochi minuti hanno cantato o hanno risposto a intervista
            Massimo Ranieri, gli Avion Travel, James Senese, Peppe Barra).

            Fosse stato un film con solo brani cantati sarebbe stato
            ideale per mia mamma (che ha sempre amato le canzoni
            napoletane classiche come ‘Na sera e maggio, Calamita d’oro,
            Dicitencelle vuje…)

            30 dicembre 2013 at 12:06
          • DB

            Caro PNV,
            ti consiglio di guardare il video sulla De Filippo. Descrive un’idea del teatro del ‘900 non solo italiano, ma internazionale (poich√© si tratta di questo, se si parla di Eduardo e affini). Per intenderci sulla dimensione culturale e artistica ti offro un solo riferimento tra i molti possibili: ‘Filomena Marturano’, negli anni ’70, fu messa in scena -con enorme successo- a Broadway e Londra da Lawrence Olivier con Joan Plowright nel ruolo di Titina.

            Per quanto riguarda “Passione”, tieni conto che il film √® stato girato da Turturro per il pubblico americano e deve necessariamente contenere delle parti di raccordo o introduttive alle varie sezioni del racconto. In ogni caso, non si tratta di un’opera di pura compilazione. Se la si vedesse cos√¨, sarebbe gravemente incompleta poich√© mancano almeno una dozzina di ‘pietre miliari’: Raffaele Viviani, Nino Taranto, Roberto Murolo, Mario Abate, Gulietta Sacco, Maria Paris, Mario Merola, Antonello Rondi, Pino Mauro, Nino D’Angelo, Enzo Gragnaniello, Giovanni Mauriello, la Nuova Compagnia di Canto Popolare, etc.etc.etc. Senza dire che Turturro -volutamente- non ha neppure sfiorato la ricerca etnomusicologica di Roberto De Simone con i suoi straordinari esiti musicali e teatrali.
            In sostanza, il film svolge un suo discorso originale, semplice, coerente e non antologico.
            A quanto mi risulta, il discorso di Turturro proseguir√† con altre esplorazioni del patrimonio musicale napoletano. Forse ci sar√† un’attenzione per la ‘musica’ senza aggettivi e non solo per la musica popolare.

            Non mi stupisco che tua madre ami la musica napoletana. Le mamme di una certa et√† -in genere- hanno un gusto che si √® affinato in epoca pre-moderna, con questo intendendo l’universo anteriore alla ‘modernit√†’ televisiva e pubblicitaria che oggi per molti √® l’unico orizzonte della conoscenza.

            DB

            30 dicembre 2013 at 20:01
          • PuroNanoVergine

            Ho finito ora di vederlo (ma proprio in contemporanea lo stanno
            ritrasmettendo su RAI5).

            Bello!

            Non conoscevo per nulla Titina de Filippo (in realtà la stessa cosa
            vale per i due fratelli).

            Non me la immaginavo attrice brillante, comica (ma nella Filomena Marturano
            mi sembra, per quel che si è visto nel documentario, che vi fossero
            anche parti drammatiche) e che fosse autrice di diverse opere teatrali,
            sceneggiature per il cinema e, nel finale della sua vita, pittrice
            (in particolare, realizzava collage).

            30 dicembre 2013 at 23:51
          • DB

            “Ges√Ļ, fate luce !” *
            Davvero non conosci l’opera dei De Filippo ? E neppure quella di Eduardo ?

            Pochi giorni fa sono stato al Conservatorio di San Pietro a Majella per il Concerto di Natale. Poich√© questo √® anno di celebrazioni verdiane il concerto era tutto in tema. Tra i pezzi eseguiti c’era una rarit√†: l’Inno nazionale scritto da Verdi per la Costituzione del 1848 promulgata da Ferdinando II di Borbone. Il testo inedito √® stato ritrovato -di recente- da Roberto De Simone che lo ha orchestrato.
            Insomma, dopo oltre centocinquant’anni dall’Unit√†, veniamo a sapere che uno dei simboli del nostro Risorgimento era un simpatizzante dei Borboni !
            Tu mi chiederai: cosa c’entra Eduardo con le simpatie borboniche di Verdi ? C’entra nel senso che la storia la scrivono sempre i vincitori e lo fanno a modo loro, sistematicamente. Sui vinti -sulla storia e sulla cultura che esprimono- cala un velo silenzioso o deformante. E a poco valgono i ‘momenti di gloria’, gli episodi felici, i casi isolati, ci√≤ che si impone con forza propria. Il velo resta l√¨ e produce penombre e distorsioni per i secoli dei secoli.

            Tornando a Titina, cerca di trovare in rete il film di ‘Filomena Marturano’. Mi permetto di consigliarti di farlo vedere a tua madre. Se non c’√® quel film, puoi cercare un’edizione televisiva con Regina Bianchi.

            Auguri cari di buon anno !

            DB

            * E’ il titolo di una raccolta di racconti di Domenico Rea. Mi viene bene come esclamazione e come invocazione.

            31 dicembre 2013 at 11:36
          • PuroNanoVergine

            Buon anno anche a te, DB, e al Planet intero.

            Rimedier√≤, chj√†nu chj√†nu, alle lacune defilippiche ūüôā

            Inizio con Filomena Marturano (se non su youtube in qualche altro
            modo si rimedia).

            Mia mamma purtroppo, per problemi di udito, vista e attenzione,
            non regge pi√Ļ un film intero (ma probabilmente lo vide
            ai “suoi tempi”).

            Moreno PNV

            31 dicembre 2013 at 13:51
    • Letizia

      Grande Moreno! Impareggiabile, come sempre! ūüôā

      2 gennaio 2014 at 00:57 Rispondi
      • Letizia

        Ovviamente mi riferivo al tuo primo commento… ūüėČ

        2 gennaio 2014 at 00:59 Rispondi
        • PuroNanoVergine

          Grazie Letizia: troppo buona (anche nel 2014).
          Auguri ūüôā

          2 gennaio 2014 at 08:21 Rispondi
          • Letizia

            Troppo buona? Mah, cerco di fare del mio meglio (specialmente con chi lo merita)… ūüėČ
            Auguri di cuore anche a te! ūüôā

            2 gennaio 2014 at 14:03
  • Elena

    Cavolo stupenda la tutina, complimengi!!!

    Elena

    30 dicembre 2013 at 09:41 Rispondi
  • manupia

    quante illuminazioni di diverso senso ma sempre speciali …

    stai benissimo, anch’io adoro la tuta!!
    baci manupia

    30 dicembre 2013 at 11:34 Rispondi
  • naty

    La Tutina √® bellissima…
    Oggi Fili ,ho ideato un viaggio ,attraverso un “errore”…parole di Gianni Rodari
    Viaggio in Lamponia
    Si puo’ viaggiare in treno, in automobile,
    e in macchina da scrivere perché no?
    Io ci ho provato.
    Semplicemente battendo
    un tasto sbagliato
    sono arrivato in Lamponia:
    un paese dolcissimo
    che sa di marmellata e di sciroppo
    e somiglia un pochino ma non troppo,
    alla Lapponia propriamente detta
    che se ne sta a rabbrividire lassu’
    alle soglie del Polo.
    Il popolo dei Lamponi
    confina con altri popoli
    buonie tranquilli:
    fragole , mirtilli,
    lucciole e grilli.
    Spesso giungono in visita
    dagli Stati vicini
    farfalle ,api, bambini
    con il cappellino bianco
    che presto sar√† nero di more…
    O paese felice ,
    scoperto per errore,
    Lamponia del mio cuore !
    ED ORA AUGURI DI VERO CUORE A TE ;ALLA TUA FAMIGLIA ;ED AL PLANET,NATY

    30 dicembre 2013 at 14:15 Rispondi
  • laura

    bellissima questa tuta che tra l altro sembra uno spezzato
    bella l idea del rent ma troppo costoso per le mie tasche ūüôĀ
    devo dire che questa tuta √® molto sexy …si vede soprattutto sull ultima foto ūüôā
    filippa voto 10 +
    kiss

    30 dicembre 2013 at 14:29 Rispondi
  • Veronica Giomini

    Bellissima come sempre Fili, eleganza unica!

    http://www.therougemisscake.com

    Buon 2014

    31 dicembre 2013 at 15:43 Rispondi

Leave a Comment