to top

Swatch Experience

MNT_9542

Venditrice Swatch d’eccezione per un giorno e non uno qualsiasi, ma il primo giorno di Expo Milano 2015 di cui Swatch è official Watch e Timekeeper. Abbiamo fatto il countdown 51 giorni fa ma sembrano realmente soli 4-5 … (anche per gli organizzatori mi sa…uh, sono arrivati con l’acqua alla gola all’inaugurazione, ma ci sono arrivati, anche se con la pioggia…) Ai primi 5100 clienti nel pop-up store verrà regalato un albero, geotaggato, in Africa, grazie alla collaborazione con Treedom. Così possiamo vederlo crescere online, in tempo reale! Infatti sto seguendo il mio albero, un mango che cresce benissimo! 🙂 Bella iniziativa concreta e green proposta da Swatch, molto apprezzata dai “miei” clienti oggi! 🙂

Ho poi fatto un giro, brevissimo, per alcuni padiglioni. L’area è ben organizzata con tanto spazio infatti c’è da camminare parecchio, c’è tanta gente ma non si sente (forse le code ai padiglioni aumenteranno) ma per ora solo tanto entusiasmo e niente caos. Tanto tanto da vedere, un giorno non basta! Alla fine quindi nessuna figuraccia, (oh, qualcuno ci sarà pure ma lasciamo stare che è meglio, vince la positività e evito le polemiche… che brutta storia quella che è successo in centro a Milano)

Il pass per la stagione costa solo 115 euro… quasi quasi…

Qualche foto della giornata, con Carlo Giordanetti, direttore creativo Swatch.

tic-toc

MNT_9697, cMNT_9686 MNT_9433MNT_8967 MNT_9361 MNT_9347 MNT_8953 image005MNT_8945 MNT_9673

Ah, siccome ho messo il delizioso orologio con i pomodori (sapete no, che penso che il pomodoro rappresenti perfettamente l’Italia; il sapore semplice, genuino, perfetto!) l’ho abbinato ad un abito rosso pomodoro di Zara e delle scarpe di Greymer. Tutto qua…

  • francesca

    che bella filippaò..eri raggiante 🙂

    2 maggio 2015 at 11:51 Rispondi
  • Letizia

    Ecco, brava, lasciamo stare quello che è successo ieri perché sono ancora inc***ata come un bufalo e letteralmente nauseata, non ne posso davvero più di vedere quelle scene indegne.
    Passando al lato più lieto e leggero, tu eri bellissima, elegantissima e spumeggiantissima in versione #rossopomodoro. E fra i 4 modelli, il tuo Swatch è sicuramente il più simpatico ed originale! 🙂
    Spero quanto prima di riuscire a regalarmi un intero weekend da dedicare ad Expo perché, checché se ne dica (male), per l’Italia è una grande opportunità e un evento molto importante… e poi, quando potremo avere ancora la possibilità di ‘conoscere’ il mondo e le sue mille culture (gastronomiche e non) racchiusi in poco più di un milione di metri quadri?! 😉

    2 maggio 2015 at 14:40 Rispondi
  • Claudia Oliveri

    Deve essere stata una grande emozione essere presente all’apertura di un simile evento …credo che tu abbia colto molte sfumature e dettagli che serberai nel tuo cuore per sempre ..per quel che è successo a Milano non ci sono parole ma tanta tanta amarezza per tutta la negatività che si portano dietro certi eventi ….e spiegarlo ai ragazzi non è facile …oggi sono passata da quelle parti e i segni erano ancora ben visibili anche se veramente gli abitanti della zona di sono dati subito da fare e hanno ridato decoro alla zona

    Aspetto quai tuoi suggerimenti sui padiglioni più interessanti …il tuo paese cosa ha portato di bello?

    2 maggio 2015 at 22:40 Rispondi
      • Claudia Oliveri

        Come sempre Beppe sa essere conciso e arrivare al succo delle questioni…io oggi sono andata a #nessunotocchimilano ….silenziosi abbiamo camminato per le strade danneggiate è più volenterosi si sono adoperati a tentare di pulire i muri imbrattati….purtroppo molti edifici di quella zona sono storici e le loro facciate sono particolari e su quelle non si poteva fare nulla …..sulla saracinesche dei negozi distrutti c’erano cartelli con la scritta “nonostante tutto lunedi saremo aperti” ….la cosa più bella che i Milanesi sono riusciti a fare è che la parte più numerosa del corteo erano giovani e giovanissimi….vestiti di tute blu donate dall’Amsa erano un piccolo esercito della speranza…insomma lo stesso spirito dell’Expo ….

        NB l’assenza del tuo paese e degli altri del Nord Europa non me l’aspettavo e bisogn dire che nessuno ne ha dato conto ….la motivazione è onesta ma a mio vedere include una nota dolente di mancanza di slancio verso il resto del mondo e un racchiudersi su stessi ….come dici tu …peccato

        3 maggio 2015 at 20:43 Rispondi
  • naty

    Ogni evento piccolo o grande deve essere una festa,purtroppo si assiste attoniti ,onore a coloro
    che certamente hanno lavorato per renderla bella e interessante …
    Sono curiosa , e di parte ,per ,l’ albero della vita ,mi incuriosisce.
    il padiglione delle spezie …be un poco di tutto.

    Piccola news a proposito di Peonie ,Io donna ,ultima pagina Serena Dandini parla di:”Peonie ,mon Amour”
    per te fili e per chi si ammala di”Fiorite”,
    Buona domenica Planet !

    3 maggio 2015 at 13:08 Rispondi
  • PuroNanoVergine

    L’abbigliamento del direttore creativo della Swatch mi sembra buffo.
    Mi ricorda un po’ Antonio Albanese nei panni di Ivo Perego
    (l’industriale del nord col colletto rigido).

    3 maggio 2015 at 13:42 Rispondi
  • Claudia Oliveri

    Leggo ora che c’era anche tu in corteo ….

    3 maggio 2015 at 21:27 Rispondi
  • Laura C

    Filippa sei la quintesseza dell’eleganza. Questo non è un complimento gratuito.
    Io vi dico solo che all’Expo di Siviglia di 1992, sono andata con la mia famiglia ed è stata una BELLISSIMA esperienza; noi eravamo veramente fieri di aver avuto l’opportunità di ospitare un evento del genere, poi ai tempi si fecero diverse e importanti infrastrutture che sono rimaste (due o tre ponti per esempio).
    Non riesco a capire le proteste. Ormai c’è l’Expo: andare a fare quello che hanno fatto è tanto orribile come inutile. Mi dispiace molto.
    Non so se riuscirò a visitarla quest’estate…
    un bacione

    3 maggio 2015 at 22:10 Rispondi

Leave a Comment