to top

upside down

LUX_1760

La moda è sempre quei 6 mesi (almeno) avanti. Mentre noi vestiamo ancora per l’inverno attuale vengono già presentati le collezioni A/I della prossima stagione. Quando lavoravo come modella mi capitava sempre di dover scattare le foto estive d’inverno e le foto invernali, con maglioni di lana, cappelli e guanti, sotto il sole bollente d’estate. Ogni tanto questo problema portava bellissimi viaggi al caldo per scattare le collezioni di costumi da bagno ma mi ricordo anche clienti con dei budget ridotti costretti a realizzare i cataloghi in Italia, sulle spiagge deserte e gelide d’inverno… Tu, modella, dovevi solo subire il freddo e stare zitta. Una volta in un completo invernale in Arizona, toccando i 40 gradi, sono svenuta. Un bicchiere d’acqua in faccia, 5 minuti per riprendermi e via di nuovo… Hmm… L’altro giorno serviva urgentemente una foto (altro progetto in cantiere!!!) con il mood primaverile al parco. Peccato che non abito in Liguria, ma a Milano, dove nel parco c’è ancora la neve… Qui sono ancora con il cappotto e la sciarpa, dopo ho fatto le foto senza… se mi ammalerò mi portate i fazzoletti, please? Kisses.fili

photo@Fabio Ionà. Cappotto@missoni, bag Emma@Mialuis

  • Marta

    sei divinaaaaaaa e questi colori ti stanno proprio benissimo …esaltano ancora di più la tua bellezza…il tuo sorriso poi WOW riempie il cuore. Baci Marta ^_^

    18 febbraio 2013 at 18:46 Rispondi
  • FEDERICA

    Non si direbbe dal sorriso che fai…che stai con le mary jane sul ghiaccio……!O è Proprio per quello….?!?! Outfit bellissimo , io adoro questo colore! Federica di smartchicdietreadbooksandfly.blogspot.it

    18 febbraio 2013 at 19:07 Rispondi
  • naty

    Certo,ti vogliamo troppo bene Principessa!!!sei ,il nostro sole quotidiano.
    Ciao buona serata

    18 febbraio 2013 at 19:09 Rispondi
  • sabrina

    Bella bella bella…ti abbraccio…

    18 febbraio 2013 at 19:10 Rispondi
  • Marica

    Sei veramente stupendaaaaa,!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Bacio Marica.

    18 febbraio 2013 at 19:16 Rispondi
  • veraB'

    In queste immagini non sembra assolutamente che tu abbia freddo, tranne un po dal sorriso “congelato” !!!
    Scherzo, sei naturalissima e sempre al top …

    Che bella boccata di primavera che mi hai dato 😉
    Fazzoletti già pronti …
    Buona serata
    veraB’

    18 febbraio 2013 at 19:21 Rispondi
  • Luana

    Cappotto meraviglioso!!!!

    http://lulu-ouicestmoi.blogspot.it/

    18 febbraio 2013 at 20:03 Rispondi
  • Laura L

    Secondo me si vede proprio dal sorriso un po’ forzato che proprio caldo non avevi!
    E poi senza calze?! No no no Fili così non si fa. Sig. Fabio Iona’ che non succeda mai più!
    Comunque, scherzi a parte le foto con i loro colori vivi sono bellissime!
    Baci. Laura

    18 febbraio 2013 at 20:37 Rispondi
  • PuroNanoVergine

    A parte il fatto che sono foto bellissime, in particolare la seconda che è forse la foto più migliorissima che tu abbia mai postato su questo blog, a parte questo, suggerirei agli stilisti di abbinare agli abiti, nelle collezioni P/E, i fazzoletti che meglio si adattano alle modelle raffreddate.

    Diverrebbero collezioni P/Etciù…

    18 febbraio 2013 at 20:37 Rispondi
  • DB

    La fotografia sembra interessare a molti di questo blog. Sicuramente interessa molto Filippa.
    Ho trovato una raccolta di fotografie che mi sembra interessantissima.
    http://www.ilpost.it/2013/02/18/la-russia-a-colori-centanni-fa/p25_00021886/

    DB

    18 febbraio 2013 at 20:59 Rispondi
    • naty

      Domenico,ben tornato,con la musica, mi è piaciuto ascoltare Zubin Metha…
      ma l’emro di Bukara lo vedo bene nel suo miglior luogo…
      Un saluto a tutte/i,naty

      19 febbraio 2013 at 11:05 Rispondi
      • DB

        Confesso che avevo dubbi sull’autenticità delle foto. Conoscevo di fama l’Autore che è stato una delle maggiori personalità scientifiche della Russia zarista, ma non immaginavo che la qualità tecnica fosse così straordinaria. Sono veramente sorprendenti. A sciogliere ogni dubbio c’è la veduta panoramica di Tblisi che solo pochi decenni dopo avrebbe cambiato faccia. C’è da considerare, inoltre, che le innovazioni nella fotografia a colori di Sergey Prokudin-Gorsky erano già note nell’ancora nascente Unione Sovietica. In altri termini, le foto potrebbero essere, al massimo, del 1918 o 1920.

        xNaty. Sono tornato ma sono di nuovo in partenza tra qualche giorno. Ti ringrazio per l’apprezzamento della buona musica e ti segnalo l’altro link che ho pubblicato ieri. E’ una originalissima ‘drammatizzazione’ dello ‘Stabat mater’ di Pergolesi.

        Cari saluti !

        DB

        19 febbraio 2013 at 13:00 Rispondi
        • naty

          Anche le foto mi sono piaciute,vederle significa fermarsi e guardare come il tempo e l’uomo hanno modificato, il mondo,qui si vede una natura rigogliosa,volti che toccano il profondo dell’anima,arte,architetura,quanto vorrei scrivere…complimenti come sempre sai portarci su di un gradino…naty

          19 febbraio 2013 at 13:08 Rispondi
          • DB

            Sei sempre molto gentile, ma a ‘portarci su’ ci hanno già pensato in tanti, per nostra fortuna. Io non ho meriti particolari se non quello -piccolissimo- di pubblicare di tanto in tanto le cose che mi capitano sotto gli occhi.
            Sono stato colpito anche io dai volti. E’ come se avessero preso finalmente forma le facce che tante volte, leggendo la grande narrativa russa, ho cercato di immaginare.
            La prima faccia ‘letteraria’ è proprio quella di Prokudin-Gorsky che somiglia tanto a quella di Anton Cechov….

            DB

            19 febbraio 2013 at 13:49
    • Gaia

      Le foto sono meravigliose ed e’ incredibile pensare che siano state scattate cent’anni fa! Una fantastica scoperta….

      19 febbraio 2013 at 21:54 Rispondi
  • Letizia

    Bene, vedo che la tua settimana è iniziata all’insegna della neve ;)…
    Beh, freddo o no, forzato o no, questo tuo sorriso riuscirebbe a sciogliere il ghiacciaio più ghiacciato dell’universo… sarai tu, saranno anche i colori stupendi, ma queste foto sono un incanto! Grazie ovviamente anche alla mano di Fabio Ionà, che ormai possiamo ammirare sempre di più!
    Il cappotto è bellissimo… per non parlare della borsa, meravigliosa, dal colore alla forma!
    Mi piacerebbe vedere le scarpe più da vicino, ma già così mi piacciono molto!
    Comunque, ti consiglio di non ammalarti… perché la fila di infermiere, ma soprattutto di infermierI, sarebbe luuuuuuuuuuuunga luuuuuuuuuuunga! 😛 Quindi, Fili avvisata, mezza salvata! 😉
    Baci e buona serata!
    Lety

    P.S. Bellissime, le foto della Russia!

    18 febbraio 2013 at 21:16 Rispondi
  • PuroNanoVergine

    Non sembrano neppure foto vecchie di cent’anni!
    Possibile siano di qualità così definita?
    In ogni caso interessantissime.

    Nell’immagine d’apertura, il vestito che indossa l’Omone ha colori simili al cappotto di Filippa.
    Fra l’altro, ad una prima superficiale visione, Filippa e l’Omone… una certa somiglianza…
    ma lei è più sbarbata… 🙂

    18 febbraio 2013 at 21:26 Rispondi
    • DB

      Caro PNV, quando ho aperto il blog avevo da poco finito di vedere le immagini russe ed avevo ammirato l’emiro di Bukhara. Ho notato subito la somiglianza….degli abiti….
      DB

      18 febbraio 2013 at 22:13 Rispondi
  • Alessandra

    Outfit perfetto, anche sulla neve!

    http://lapetiterobenoire-ale.blogspot.com

    19 febbraio 2013 at 01:16 Rispondi
  • Monica

    Åh, vilka underbara färger.
    Här i Stockholm är det fortfarande kallt, grått och VINTER. Längtar sååå till våren 🙂

    //Monica

    19 febbraio 2013 at 10:46 Rispondi
  • Nina

    D’accordissimo con PNV! Foto rese ancor più belle dal contrasto dei colori con la neve..
    A gambe nude…brrrrrr
    Ps. lo so che mi ripeto ma mi piacciono tanto i tuoi controtitoli…e anche questo in onore di un grande film 🙂

    19 febbraio 2013 at 11:20 Rispondi
  • manupia

    ci sarà la neve farà anche freddo ma queste foto sono mooooolto solari 🙂
    la dura vita della modella 😉

    baci manupia

    19 febbraio 2013 at 12:54 Rispondi
  • Giu

    ehm, ehm,

    ebbene, anch’io ho notato un’assonanza…
    ehm, ehm, di… colori…
    ehm, ehm, con… l’emiro di Bukhara…

    https://www.dropbox.com/s/mrzylh3h05z8eut/Gulp.jpg

    Ti prego Fili perdonami!!! Ti prometto pacchi e pacchi di fazzoletti!!! :-(((
    Giu

    19 febbraio 2013 at 14:39 Rispondi
      • Letizia

        Ehm, ehm, io la foto l’ho vista… e se fossi in te, cara Fili, non lo perdonerei mica così facilmente! (@Giu: :P)
        Scherzi a parte, oggi pomeriggio ho aperto tranquillamente il file dalla pagina dei commenti, ma poco fa ho fatto una piccola prova e penso di aver trovato la soluzione per te, sempre ammesso che tu non sia ancora riuscita a vedere la famigerata foto… clicca con il tasto destro sul link e vai su “Apri link in un’altra scheda”, o anche “Apri link in un’altra finestra”… e come per magia… 😉
        Poi, però, non dirmi che avresti preferito non vedere… 😉 Ambasciator…
        Baci!

        19 febbraio 2013 at 21:07 Rispondi
        • Fili

          Fili

          Ok sul tel si è aperta la foto, hahaha, è veeeero, siamo ugualiiii! 🙂 kisses. Fili

          19 febbraio 2013 at 21:25 Rispondi
  • Enrica

    Splendido il blu china e splendida te, anche se tuttò ciò comporterà fazzoletti 🙂

    19 febbraio 2013 at 17:42 Rispondi
  • LauraT

    Fili questo colore ti dona un sacco! Bellissimo il cappotto, la borsa, le scarpe…chissà cosa c’era sotto! Sono Curiosa di ammirare il vestito bianco.
    Della serie anche le modelle soffrono!

    19 febbraio 2013 at 17:44 Rispondi
  • Natalia

    Questo sì che il colore per le bionde 😉 e ti sta da dio! A me sembra che stai molto bene con i colori freddi, il sorriso stupendo, sei meglio di Bar e Bianca messi insieme! Che duro lavoro a fare la modella! 🙂

    19 febbraio 2013 at 19:21 Rispondi
  • Ale

    Sweet Fili…
    in the show… FilipSnow!
    Forse la borsa è u pò grandicella!
    Cmq optimus!

    19 febbraio 2013 at 21:14 Rispondi
  • mariaelena

    Ciao Filippa, queste foto sono bellissime, i colori anche e sono felice che tu abbia scelto una delle nostre borse!

    20 febbraio 2013 at 10:13 Rispondi
  • Stefy

    Bellissimi colori, adoro…speriamo che la primavera arrivi presto!

    20 febbraio 2013 at 11:27 Rispondi
  • laura

    fai uscire la svedese che é in te e il gioco è fatto 😉

    22 febbraio 2013 at 21:59 Rispondi
  • Vale

    Ciao, non so se è già stato scritto nei precedenti commenti, ma il foulard è di Max Mara?grazie e complimenti mi piace tantissimo il blog!!!

    23 febbraio 2013 at 21:27 Rispondi

Leave a Comment